Veduta di uno scorcio della basilica e di piazza San Pietro

Pier Francesco Garola o Garolli
(Giaveno, 1636 – Roma, 1716)
Veduta di uno scorcio della basilica e di piazza San Pietro, 1672
Firmato e datato: «P:F: Garolli F. 1672».
Olio su tela, 98 x 136 cm.
Inedito.

VENDUTO


[…] per la committenza romana – prescinde dalle diverse versioni della «Piazza San Pietro» dipinte da Gaspar van Wittel, impostate con una visione frontale della basilica, offrendoci invece una soluzione del tutto originale, con un taglio prospettico in cui l’obelisco viene a fungere quasi da quinta introduttiva sulla destra, lasciando quindi in vista poco più della metà della facciata e tutto il colonnato del Bernini di sinistra. Quello di destra non è stato volutamente compreso, perché il Garola (o Garolli) immagina che esso sia ancora in costruzione, rappresentando in primo piano vari scalpellini che sbozzano il marmo e squadrano i pezzi predisposti per la sua costruzione. Tra questi è da notare un masso accanto all’uomo di spalle, che ha sospeso il suo lavoro – i suoi strumenti sono poggiati sul blocco su cui siede -, con firma e data del pittore: «P:F: Garolli F. 1672»… (Vedere catalogo Giamblanco 2015)

[Giancarlo Sestieri]


Per maggiori info inviaci una mail: galleria@giamblanco.com

Seguici su Facebook

Garola2

« Indietro