Veduta di Castello di Moncalieri con caccia al cervo

Scheda articolo: 105503
IGNAZIO SCLOPIS DEL BORGO (Torino, 1727-1793) Olio su tela, 55 x 83 cm.
Autore: IGNAZIO SCLOPIS DEL BORGO (Torino, 1727-1793)
Epoca: Settecento
IGNAZIO SCLOPIS DEL BORGO (Torino, 1727-1793)
Veduta di Castello di Moncalieri con caccia al cervo, ultimo quarto del XVIII secolo

VENDUTO


Questa veduta particolareggiata inquadra Moncalieri, la città posta alle porte meridionali di Torino, sul versante collinare che digrada dolcemente verso il Po e la pianura piemontese. L’abitato di origine medievale si distingue dalla mole dell’ampio castello, racchiuso da quattro torrioni angolari, e dal borgo antico, dai cui tetti emergono i complessi monumentali più significativi, come la collegiata di Santa Maria della Scala e la chiesa di San Francesco. La scena è animata da innumerevoli personaggi, che partecipano alle fasi conclusive di una caccia al cervo, nel momento in cui la preda viene accerchiata dai cani e i cavalieri si apprestano a finire l’animale, che ha tentato di trovare un estremo rifugio nelle acque del fiume. L’appuntamento venatorio rappresenta una delle occasioni mondane principali della corte sabauda del XVIII secolo, in grado di attrarre le maggiori personalità del regno. I passaggi salienti delle cacce sono stati descritti da Vittorio Amedeo Cignaroli in due serie di dipinti, oggi conservate nella Palazzina di Stupinigi e nel Castello di Racconigi, in cui si ritrovano preziose testimonianze… (Vedere catalogo Giamblanco 2014)

Misure H x L x P
Altezza cm.: 55
Larghezza cm.: 83

« Indietro