Scena di genere, allegoria della vista, con un pantoscopio in secondo piano

Scheda articolo: 105542
PIETRO DOMENICO OLLIVERO (Torino, 1679-1755)
Autore: PIETRO DOMENICO OLLIVERO (Torino, 1679-1755)
Epoca: Settecento
PIETRO DOMENICO OLLIVERO
(Torino, 1679-1755) ( VENDUTO)
Scena di genere, allegoria della vista, con un pantoscopio in secondo piano


Pietro Domenico Ollivero nacque a Torino il 1° agosto 1679. Il suo cognome ricorre nei documenti in diverse grafie ma nei documenti ufficiali e autografi è sempre registrato come Pietro Domenico Ollivero.
Da censimento di Torino del 1705 risulta che era storpio: soffrì, infatti, fin dalla nascita di una lussazione congenita delle anche, che gli rese la deambulazione possibile solo con il bastone e gli impedì lo sviluppo degli arti inferiori. Dotato di spiccata vena ironica, seppe esorcizzare la malattia autoritraendosi nella sua deformità in molti dipinti e disegni, che permettono di coglierne l’effigie dalla prima giovinezza sino alla vecchiaia.
Protetto di Vittorio Amedeo II, Ollivero preferì ai soggetti aulici le affollate strade e le piazze di Torino; studiò i caratteri soprattutto dei ceti più umili, da cui trasse costante ispirazione per le sue opere. Artista assai stimato dalla corte e dalla nobiltà, lavorò ininterrottamente fino al termine della vita, realizzando una vasta quantità di… (Vedere catalogo Allemandi galleria Giamblanco 2014)
[ARABELLA CIFANI]

VENDUTO

Misure H x L x P
Altezza cm.: 44
Larghezza cm.: 30

« Indietro