Mestieri

Giovanni Michele Graneri (Torino, 1708-1762)

Filatrice
Lavapiatti
Venditrice di cacio
Venditrice di pignatte (San Felice da Cantarice)
Lavandaia
Distributore di Sorti
Rissa
Giocatori di carte
Autunno
Arrotino
Sarta
Inverno

Dimensioni cm 32 x 42 ciascuno

Dipinti con attestato di libera circolazione.

VENDUTI


Giovanni Michele Graneri, artista tra i più significativi rappresentanti di quella vivace e importante corrente di pittura di genere e di bambocciata, che fiorì a Torino, con gran successo, durante tutto il Settecento, da alcuni anni è stato oggetto di analisi storiche e artistiche. Il pittore nacque nella capitale subalpina il 28 settembre del 1708 da una modesta famiglia di artigiani e a Torino morì il 26 febbraio 1762. Non sono noti, fino ad oggi, documenti riguardanti la sua formazione artistica, che avvenne certamente, come ricordano fonti di tardo Settecento e come evidenziano i suoi stessi quadri, nel solco del grande pittore torinese Pietro Domenico Ollivero (1679-1755). Fin dalle opere giovanili, Graneri appare però ben distinguibile dal grande maestro: presenta infatti uno stile personale spiccato, meno raffinato e meno incline alla meditazione, ricco però…


Per maggiori info inviaci una mail: galleria@giamblanco.com

Seguici su Facebook

« Indietro