Cristo dei dolori

Scheda articolo: 105519
CLAUDIO FRANCESCO BEAUMONT (Torino, 1694-1766)
Autore: CLAUDIO FRANCESCO BEAUMONT (Torino, 1694-1766)
Epoca: Settecento
CLAUDIO FRANCESCO BEAUMONT (Torino, 1694-1766)
Cristo dei dolori, 1730 circa

VENDUTO


Questa piccola tela ovale, applicata in antico su tavola, raffigura l’immagine dolorosa del volto di Cristo flagellato. Verosimilmente concepita per un uso legato alla devozione privata, l’opera riesce a cogliere con profondissima sensibilità lo sguardo sofferente di Gesù, che non cerca gli occhi del riguardante, ma ripiega in un composto e intimo patimento. L’autore di questa mirabile prova pittorica può essere individuato in Claudio Francesco Beaumont, l’artista che ha guidato la scuola piemontese del XVIII secolo.
Beaumont nasce a Torino nel 1694 e compie la sua prima formazione nella capitale subalpina in sostanziale autonomia, guardando ai maestri della generazione precedente, come Daniel Seiter e Bartolomeo Guidobono.
Grazie al sostegno della regina Anna d’Orléans, moglie di Vittorio Amedeo II di Savoia, il pittore ha la possibilità di perfezionarsi con un viaggio di studio tra Bologna e Roma, dal 1716 al 1719, quando inizia a confrontarsi con gli artisti di quelle città e a dipingere le sue prime opere per la famiglia reale, destinate a Villa della… (Vedere catalogo Giamblanco 2014)

Misure H x L x P
Altezza cm.: 48,5
Larghezza cm.: 39

« Indietro