Bacco e Arianna

Scheda articolo: 101445

Autore: Niccolò Lozet de Simon (attivo a Napoli tra il 1636 e il 1655)

Epoca: Seicento

Bacco e Arianna, primi anni quaranta del XVII secolo

Olio su tela, 99 x 138

VENDUTO


Il pittore Niccolò de Simon è stato oggetto nel corso del tempo di una serie di interventi critici e storici, che hanno ricostruito frammenti del suo percorso artistico e di vita, ma che non hanno fugato le molte ombre e i molti dubbi che avvolgono la sua singolare personalità artistica nel Seicento flandro-italiano. Niccolò Lozet (ma anche Lo Zet, Lopet, ecc.), figlio di Simon Pietro, è originario di Liegi ed è documentato come attivo a Napoli fra 1636 e 1655. Il pittore svolge la sua attività fra importanti commissioni per chiese e cappelle di Napoli e per i privati per i quali risultano dipinte molte tele. Dopo il 1655 si perdono le sue tracce. Tutti gli studiosi del Lozet hanno sottolineato nella sua arte la presenza di un forte influsso poussiniano mescolato con riferimenti genovesi – soprattutto dal Castiglione – uniti a una precisa e profonda radice napoletana, con echi dal Cavallino, dal Vaccaro e ancora vistosi debiti dallo Stanzione. Una cultura… (Vedere catalogo 2013)

Arabella Cifani

Misure H x L x P
Altezza cm.: 99
Larghezza cm.: 138

« Indietro